Martedì 19 Novembre 2013

Milano, un tesoro con l’Ecopass

Si può fare anche a Bergamo?

Milano sta tirando le somme dell’Ecopass, il pedaggio applicato agli automobilisti che vogliono entrare nel centro città per la cosiddetta «congestion charge». A suon di 5 euro alla volta (meno ovviamente se si sottoscrive un abbonamento) il capoluogo lombardo incasserà nel 2013 una somma che veleggia intorno alla «modica» cifra di 26 milioni di euro.

Se poi si aggiungono ii soldi che il Comune di Milano incassa dalle multe di chi è entrato in centro senza pagare il ticket (oltre 29 milioni la stima per il 2013), si scopre che la città si ritrova a disposizione la bellezza di 55 milioni di euro. Un tesoretto che, nelle intenzioni, dovrebbe essere investito a favore del miglioramento della mobilità.

Qualcuno, in passato, ha proposto di introdurre un sistema simile anche a Bergamo, con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento, il traffico e per rendere il centro città più a misura d’uomo.

Rilanciamo la questione, chiedendo l’opinione dei nostri lettori. Per dare un’idea del risultato ottenibile, i varchi elettronici installati sul perimetro della Ztl milanese registrano oltre 96 mila accessi giornalieri: rispetto al passato il traffico nel centro è calato di oltre il 28 per cento.

Il Comune di Bergamo, facendo le debite proporzioni, potrebbe incassare qualche milione di euro, che in tempi di crisi certo male non fanno. Soprattutto se il risultato fossero maggiori investimenti sul trasporto pubblico, sui parcheggi, sulle strade, sulle piste ciclabili.

Cosa ne pensi? Dì la tua nello spazio dedicato ai commenti

© riproduzione riservata