Venerdì 21 Febbraio 2014

Paura a Caravaggio, banditi in villa

Proprietaria in ostaggio e sotto choc

Carabinieri davanti alla villa di via Valle a Caravaggio
(Foto by Cesni)

Mentre uno dei tre malviventi la teneva bloccata sul letto, gli altri due frugavano nei cassetti dei mobili delle camera continuando a chiederle: «Dove sono i soldi, dove sono i soldi». Sono questi i tremendi attimi passati giovedì sera, a Caravaggio da una cinquantenne, M.L.C. mentre veniva rapinata nella sua abitazione in via Valle 45. Qui la donna abita al piano terra insieme al marito, che ieri era via in trasferta per lavoro; si trovavano invece in casa i genitori anziani che abitano, insieme alla loro badante di nazionalità ucraina, al piano interrato.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, intorno alle 21 la cinquantenne ha sentito dei rumori che pensava provenissero proprio dal piano interrato e così si è recata lì a controllare. Accertato che non c’era nessun problema, è tornata di sopra ed è a questo punto che è iniziato l’incubo: si è infatti trovata di fronte tre malviventi a volto scoperto, dalle prime informazioni di carnagione chiara e stranieri, che l’hanno immediatamente bloccata.

Per entrare in casa avrebbero alzato la tapparella della finestra della cucina che si affaccia su un grande balcone circondante tutta la casa; per tenere alzata avrebbero poi messo sotto la tapparella una sedia presa dal tavolo da pranzo.

La cinquantenne, a questo punto, non avrebbe nemmeno avuto il tempo di tentare una fuga. Uno dei tre rapinatori l’avrebbe subito afferrata violentemente per il collo e per un braccio portandola nella camera da letto e scaraventandola proprio sul letto dove l’avrebbe tenuta bloccata; gli altri due avrebbero invece iniziato ad aprire e a svuotare i cassetti dei mobili.

A questo punto la badante dei genitori anziani della donna, che si trovava come detto al piano interrato della casa e che era intenta a utilizzare il computer, ha sentito dei rumori che però inizialmente non l’hanno insospettita: «Ho sentito la mia titolare parlare con una persona – ha raccontato – Sapevo che suo marito era via per lavoro ma ho pensato che potesse essere improvvisamente tornato a casa».

Dopo alcuni minuti ha comunque deciso di salire al piano terra a controllare ed è allora che ha capito che c’era qualcosa che non andava: «Ho sentito un uomo che diceva: “dove sono i soldi, dove sono i soldi”». A questo punto la badante è scappata fuori sulla via Valle ed ha iniziato a chiedere aiuto suonando i campanelli delle abitazione vicine. Nel frattempo dentro la casa la rapina è continuata: a quanto risulta i rapinatori sono riusciti a trovare in un cassetto della camera da letto un porta gioie con i gioielli di famiglia. Non soddisfatti del tutto, prima di fuggire, passando sempre dalla finestra della cucina, si sarebbero anche impossessati del portafoglio e del cellulare.

Poco dopo ha fatto ritorno in casa la badante insieme a una vicina di casa che ha risposto alla sua richiesta di aiuto e che aveva già chiesto l’intervento dei carabinieri della stazione di Caravaggio poco dopo intervenuti sul posto. I militari hanno subito iniziato a ispezionare il giardino della casa e i dintorni di Caravaggio ma dei malviventi nessuna traccia. Per la donna rapinata, in evidente stato di choc, si è reso necessario l’intervento di una ambulanza che l’ha poi trasportata all’ospedale di Treviglio.

© riproduzione riservata