Alleanza salvata Governo più forte

Alleanza salvata
Governo più forte

Il voto on line dei militanti grillini sul «caso Diciotti» si era caricato di significati politici che investivano la natura dell’alleanza di governo (o del «Contratto») e la stessa tenuta dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte. Ma la prevalenza del no all’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo ...

Alleanza salvata
Governo più forte

Il voto on line dei militanti grillini sul «caso Diciotti» si era caricato di significati politici che investivano la natura dell’alleanza di governo (o del «Contratto») e la stessa tenuta dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte. Ma la prevalenza del no all’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini ha consentito all’una e all’altra di schivare uno scoglio molto insidioso. Perché di fatto la consultazione sulla piattaforma Rousseau (messa abbastanza in crisi dall’afflusso) era un referendum pro o contro Matteo Salvini. E la base grillina ha votato avendo in mente il giudizio da dare sul socio di Di Maio che sembra essere diventato il vero capo-azienda, insomma il vero leader del governo giallo-verde.

La bimba tradita

La bimba tradita

L’Italia è un Paese stupendo per un bambino. L’affetto dei genitori anche quando scivola nel mammismo, quei nonni pronti alle coccole, scuole ...