Tra russia e ucraina  il confine della paura

Tra russia e ucraina
il confine della paura

Nubi sempre più fosche si addensano al confine orientale. Russia ed Ucraina hanno uomini e mezzi militari pronti a qualsiasi evenienza, mentre i leader internazionali ascoltano impotenti, da settimane, una dialettica bilaterale muscolare, piena di violenza. Pericolosi giochi di guerra sono segnalati tra Mosca e Nato nel Mediterraneo, nel mar …

Tra russia e ucraina
il confine della paura

Nubi sempre più fosche si addensano al confine orientale. Russia ed Ucraina hanno uomini e mezzi militari pronti a qualsiasi evenienza, mentre i leader internazionali ascoltano impotenti, da settimane, una dialettica bilaterale muscolare, piena di violenza. Pericolosi giochi di guerra sono segnalati tra Mosca e Nato nel Mediterraneo, nel mar Nero e in quello Baltico. In Donbass, nel frattempo, sulla linea di demarcazione tra le cosiddette «repubbliche popolari» filo-russe ed il territorio controllato dai governativi di Kiev si è continua tornati a morire per sparatorie e scambi di colpi di artiglierie dopo un lungo periodo di calma relativa. La paura nelle cancellerie mondiali è di essere oggi realmente vicini al punto di non ritorno di una crisi da anni «congelata» che ha già provocato oltre 13 mila morti.