Nuovo appello del Papa per l’Ucraina: corridoi per le persone nella acciaieria di Mariupol

La guerra Kiev, pace solo con la sovranità ripristinata. Venti civili in fuga dall’acciaieria di Mariupol semidistrutta.

Nuovo appello del Papa per l’Ucraina: corridoi per le persone nella acciaieria di Mariupol
Un bambino di 10 anni piange per la morte del padre durante i combattimenti a Irpin in Ucraina
(Foto di ansa)

Il Papa chiede corridoi umanitari per Mariupol nella giornata del Primo Maggio. «Oggi inizia il mese dedicato alla Madre di Dio. Vorrei invitare tutti i fedeli e le comunità a pregare ogni giorni di maggio il rosario per la pace. Il pensiero va subito alla città ucraina di Mariupol, città di Maria, barbaramente bombardata e distrutta», ha detto al Regina Coeli .«Rinnovo la richiesta che siano predisposti corridoi umanitari sicuri per le persone intrappolate nell’acciaieria di quella città», è l’appello di Papa Francesco. «Soffro e piango pensando alle sofferenze della popolazione ucraina» ha detto il Papa durante la visita in occasione del Primo Maggio al Regina Coeli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA