Venerdì 16 Maggio 2014

La contestazione al ministro Lupi

Oltraggio e violenza, 17 denunciati

I dimostranti in via Petrarca

Diciassette persone denunciate per una serie di reati che vanno dal concorso in violenza e resistenza a pubblico ufficiale fino all’adunata sediziosa. E’ la conclusione dell’operazione condotta da Questura e Digos dopo la guerriglia urbana scatenata il 10 marzo all’esterno dell’ex Sala della Borsa Merci, dove il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, era impegnato in un incontro pubblico.

I 17 sono tutti dimostranti del «Coordinamento 9 Dicembre» di Brescia e di Verbania . Una cinquantina di persone complessivamente quella che si era data appuntamento in piazza della Libertà con bandiere tricolori, qualche forcone e una nutrita scorta di uova.

I reati contestati sono: concorso in violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio, adunata sediziosa, danneggiamento. Nel corso della guerriglia i dimostranti aveva di fatto messo in subbuglio il centro cittadino, sparando uova e ingaggiando scontri con le forze dell’ordine.

Alcuni dimostranti avevano anche bloccato via Petrarca, sedendosi sull’asfalto della sede stradale e inneggiando cori contro il ministro Lupi. I manifestanti avevano poi lasciato il presidio poco prima delle 23.

© riproduzione riservata