Giovedì 08 Maggio 2014

Ruba contanti in un’officina
Ladro pizzicato dalle telecamere

Furto in un’officina
(Foto by Beppe Bedolis)

Nel giro di dieci minuti è riuscito a svaligiare l’officina sotto gli occhi della madre del titolare. Il ladro, un giovane di colore, non si è accorto però delle telecamere che lo hanno ripreso mentre entra ed esce dal centro revisioni di Pietro Signorelli, in via Fratelli Vicentini, a Bergamo.

«È successo imartedì alle 18,30 – racconta il titolare –. Sono uscito per pochi minuti e ho lasciato mia mamma in ufficio da sola. Appena me ne sono andato è arrivato un ragazzo di colore in bicicletta. Le ha detto di essere rimasto in panne con l’auto e le ha chiesto se poteva mandare un carro attrezzi per trainarla in officina. Mia mamma mi ha subito telefonato e le ho risposto che nel giro di 5 minuti sarei tornato in officina col carro attrezzi. Quando sono arrivato, però, il ragazzo era sparito e c’era il portafogli di un cliente, aperto, sul tavolo».

La donna non si è accorta di nulla: «Non so come abbia fatto, ma quel ragazzo è riuscito a prendere il portafogli da un marsupio che aveva lasciato un cliente, togliere i contanti e lasciarlo sul tavolo. Poi ha svuotato il cassetto del registratore di cassa, in cui c’erano duemila euro, ed è entrato negli spogliatoi, rubando dall’armadietto di un dipendente il suo cellulare. Solo quello vale 5-600 euro». Il bottino complessivo ammonta a circa tremila euro.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’8 maggio

© riproduzione riservata