A Livigno 18 ragazzi «on the road» per la prevenzione contro il Covid

L’iniziativa promossa dall’associazione «Ragazzi On The Road» di Bergamo. Giovani in prima linea, in strada e sulle piste da sci, con Polizia Locale e operatori del Numero Unico d’Emergenza 112, per la prevenzione e il rispetto anche delle norme anti contagio e la promozione, tra i propri coetanei, della vaccinazione.

A Livigno 18 ragazzi «on the road» per la prevenzione contro il Covid
I ragazzi a Livigno

Mentre la variante Omicron corre in Italia, a Livigno 18ragazzi tra i 16 e i 19 anni scendono “on the road” e sulle piste da sci per vivere un’esperienza nei panni delle istituzioni per il rispetto delle regole, la prevenzione e la sicurezza anche per ciò che riguarda le norme anti-contagio e promuovere, in particolare tra i propri giovani coetanei, l’importanza della vaccinazione. Una missione nella missione, da sempre orientata alla prevenzione dei rischi sulla strada e non solo, promossa dall’associazione “Ragazzi On The Road” di Bergamo che, dopo l’ennesimo successo dell’estate scorsa, torna nel piccolo Tibet con il progetto educativo voluto e sostenuto anche dalla nuova Amministrazione comunale di Livigno, guidata dal sindaco Remo Galli, con l’assessore Cristina Rupani e l’assessore Marco Zini, coordinato dal Comando di Polizia Locale e la collaborazione del centro giovanile CiAGi, con l’educatore Michele Ricetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA