Biden: «Nato risponderà alle armi chimiche», Draghi: «Ue vuole indipendenza dal gas russo»

La giornata Il mondo occidentale si stringe all’Ucraina: la Nato offre più armi, anti-carro e droni. Il premier italiano: l’Unione europea vuole l’indipendenza dal gas russo.

Biden: «Nato risponderà alle armi chimiche», Draghi: «Ue vuole indipendenza dal gas russo»
Un checkpoint a Kiev
(Foto di ansa)

Il mondo occidentale si stringe all’Ucraina. Il presidente degli Usa Biden a Bruxelles per i vertici di Ue, G7 e Nato ha confermato nella giornata di giovedì 24 marzo il pieno sostegno all’Ucraina. «Siamo impegnati a identificare ulteriori apparecchiature, inclusi sistemi di difesa aerea». Il segretario generale della Nato Stoltenberg annuncia l’invio di «armi anti carro, difese anti missili e droni», annunciando che quattro battle group saranno dispiegati in Bulgaria, Romania, Slovacchia e Ungheria. L’Assemblea Generale dell’Onu adotta una risoluzione che chiede «l’immediata cessazione delle ostilità da parte della Russia e in particolare degli attacchi contro civili» . Solo 5 voti contrari (Russia, Siria, Bielorussia, Eritrea, Nord Corea). Anche la Cina fra le 38 astensioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA