Branzi, gli abeti distrutti dalla frana Il video impressionante con il drone
Gli appuntamenti
Clusone
Precedente Successivo
Rugiada in Val d’Astino Foto del Giorno Rugiada in Val d’Astino

Decreto Genova
Occasione persa

di Francesco Anfossi
Decreto Genova Occasione persa

L’approvazione del cosiddetto decreto per Genova ieri è stata preceduta nell’aula del Senato (quella che si presume composta da deputati saggi e maturi, tutti sopra i 40 anni) da un’indegna gazzarra, quasi ci trovassimo di fronte a una legge divisiva o foriera di polemiche come potrebbe essere un qualsiasi provvedimento economico. Bisognava mettere da parte l’appartenenza politica e mettersi al servizio del Paese e invece sembrava di essere allo stadio. Quando si trattava di affrontare un’emergenza che dura da tre mesi, cioè dal crollo del ponte Morandi.

Brexit, difficile
uscire dall’Ue

di Alberto Krali
Brexit, difficile uscire dall’Ue

L’ ultima dimissione è la più dolorosa, se n’è andato anche il ministro che ha condotto le trattative con l’Unione Europea. Dominic Raab ha lasciato il suo mandato da ministro britannico per il Brexit con la seguente motivazione: in buona coscienza non posso appoggiare questo accordo. Mette in pericolo l’integrità territoriale del Paese e sotterra la sovranità britannica. Dopo di lui se ne sono andati altri due ministri. Alla seduta di ieri alla Camera dei Comuni è apparso chiaro che la maggioranza dei deputati conservatori è sulle posizioni del ministro dimissionario.

Daniele, re degli hackathon
tra San Francisco e Dubai

di Andrea Taietti
«I primi bit con il Commodore64 poi gli hackathon a San Francisco»

Dal liceo scientifico don Milani a Romano al master in Business Mba a Dubai nella Penisola araba. «In Silicon Valley i primi hack day di programmazione». «Sono stato a San Francisco tre mesi e mezzo e ora studierò un anno a Dubai per approfondire una delle mie passioni, l’innovazione legata alla tecnologia, e per imparare ancora meglio l’inglese, lingua di cui, ormai, se vuoi essere cittadino del mondo, non puoi fare a meno, soprattutto se nella vita ti occupi, come me, di tecnologia».

Calcio spettacolo
Ritrovati punti
e splendore

di Andrea Benigni
Calcio spettacolo  Ritrovati punti  e splendore

È persino un peccato che adesso ci sia la sosta per le nazionali. È vero, c’è più tempo per recuperare gli infortunati, ma vuoi mettere la spinta, l’onda nerazzurra che monta dopo un trionfo del genere: quattro sberle all’Inter sono come gli spinaci per Braccio di Ferro, che vorrebbe correre subito a Empoli, sbaragliare gli azzurri e poi ripresentarsi a Bergamo spavaldo al cospetto del Napoli.

Analfabetismo e ignoranza
Lo smartphone non aiuta

di Diego Colombo
Analfabetismo e ignoranza Lo smartphone non aiuta

L’Italia è seconda in Europa, preceduta solo dalla Turchia, nella poco onorevole classifica dell’analfabetismo funzionale. Il 28 per cento degli italiani, pur sembrando capace di leggere e scrivere, ha difficoltà a comprendere testi semplici, come il libretto d’istruzioni di un telefonino, ed è privo di molte competenze utili nella vita quotidiana. Sono gli analfabeti funzionali. Nessuna nazione europea ne conta un numero così alto.