«Ora Parigi è la mia casa Qui lavoro ed affetti»

«Ora Parigi è la mia casa
Qui lavoro ed affetti»

Da bambini tutti abbiamo un sogno, grande o piccolo che sia. Crescendo, poi, ci insegnano che solo «uno su mille ce la fa», che i sogni vanno ridimensionati o messi da parte. C’è un momento preciso della propria vita, però, in cui ognuno di noi sceglie. Sceglie se continuare ...

«Ora Parigi è la mia casa
Qui lavoro ed affetti»

Da bambini tutti abbiamo un sogno, grande o piccolo che sia. Crescendo, poi, ci insegnano che solo «uno su mille ce la fa», che i sogni vanno ridimensionati o messi da parte. C’è un momento preciso della propria vita, però, in cui ognuno di noi sceglie. Sceglie se continuare a sognare o no. Per Marco Gagliano, 41 anni, originario di Bergamo, quartiere Longuelo, quel momento è arrivato durante l’estate del 2003.