Il piacere di leggere
In cerca  di nuovi equilibri

In cerca
di nuovi equilibri

«Quand’è che usciamo, quand’è che ci liberano? Noi parole vogliamo essere vive, parassitare i viventi, descrivere le azioni vitali dei mortali, farci leggere». Le parole come strumento di indagine, come esplorazione del mistero, come argilla che si modella sulla forma delle cose in un processo insieme artistico e ...

In cerca
di nuovi equilibri

«Quand’è che usciamo, quand’è che ci liberano? Noi parole vogliamo essere vive, parassitare i viventi, descrivere le azioni vitali dei mortali, farci leggere». Le parole come strumento di indagine, come esplorazione del mistero, come argilla che si modella sulla forma delle cose in un processo insieme artistico e filosofico: sono alcune delle chiavi di lettura de «Il brevetto del geco» di Tiziano Scarpa (Einaudi, pp. 336, euro 20).