Autobus scolastici, rinforzi da Atb Ecco l’elenco delle corse aggiuntive
METEO In collaborazione con 3BMeteo
L’autunno è arrivato Foto del Giorno L’autunno è arrivato

«Ricominciamo insieme
Mano tesa alle imprese»

di Laura Arnoldi
«Ricominciamo insieme Mano tesa alle imprese»

Emergenza Covid. Il fondo della diocesi si propone di offrire un aiuto anche sul fronte economico. Gomes: «Soddisfatte tutte le domande conformi». «L’aiuto ricevuto grazie al fondo “Ricominciamo insieme” per me ha significato poter ripartire dopo la chiusura che ha messo in crisi la mia attività. È una vera boccata d’ossigeno». Chi parla è il signor Paolo (il nome è di fantasia) che da alcune settimane ha ricevuto il contributo di 20 mila euro messo a disposizione dal progetto, promosso dalla Diocesi di Bergamo, a sostegno delle famiglie e, come in questo caso, di piccole imprese, attività commerciali, artigianali con un massimo di 5 dipendenti.

Mille trapianti
siano uno stimolo

di Alberto Ceresoli
Mille trapianti siano uno stimolo

l millesimo trapianto eseguito con successo al «Papa Giovanni» è indubbiamente un risultato significativo non solo per la sanità bergamasca, ma anche per quella del nostro Paese, così tanto bistrattata (a torto) nei lunghi mesi della pandemia provocata dal Covid-19. Certo, oggi il trapianto di cuore è un’operazione per certi versi «banale», ma è il frutto di un continuo e costante processo di crescita, di ricerca, di miglioramento delle conoscenze, delle tecniche, della «manualità» di un intero ospedale, non semplicemente di un singolo, a cui però va doverosamente riconosciuto il merito di aver iniziato un percorso coraggioso e lungimirante insieme. Il successo di oggi nasce da molto lontano, ben prima della seconda metà degli Anni 80, quando anche in Italia, a Pavia e a Bergamo in particolare, si cominciò seriamente a pensare di dar vita all’epopea dei trapianti.

Comuni, conciliare
innovazione ed esperienza

di Paolo Doni
Comuni, la sfida dopo il voto Conciliare innovazione ed esperienza

C’è un dato non affatto scontato in queste strane elezioni autunnali. Tutti i Comuni andati al voto, oggi, hanno un sindaco. E non è cosa da poco nello scenario attuale, dove regnano l’incertezza e la crisi economica. E a maggior ragione impegnarsi in un piccolo o medio Comune della provincia, dove gli ostacoli da superare e le acrobazie da compiere sono troppo spesso fuori portata per chi non ha pratica amministrativa. Forse sarà anche per questo motivo che i profili dei 13 nuovi sindaci appartengono quasi tutti a figure con esperienze significative.

«Da Amman a Dubai:
il virus non cancella
il mio sogno»

di Chiara Zonca
«Da Amman a Dubai: il virus non cancella  il mio sogno»

Ci sono viaggi che sono vere e proprie storie d’amore, che iniziano con l’adrenalina delle grandi aspettative e finiscono solo perché si torna a casa in carne e ossa, ma con la mente mai. Ci sono viaggi che sono piuttosto esperienze di vita, il cui profumo ti rimane addosso per sempre e non ti molla almeno fino alla prossima partenza. Alice Todeschini, 24 anni, di Curno, è in quella fase lì, di mezzo, sospesa tra l’Erasmus universitario in Giordania appena concluso e un futuro a Dubai messo in pausa dall’emergenza Coronavirus. Il comun denominatore è l’amore per la lingua, la cultura e in generale tutto ciò che riguarda i Paesi Arabi.